Abbiniamo i colori dei fiori come fossero accessori

di

Le scarpe vanno abbinate con la borsetta ok, e anche con il foulard ma allora ci siamo mai chiesti che meraviglie e chiccherie cromatiche potremo creare con piante e fiori?
IMG_4239
Per stare sull’elegante potremo scegliere un colore solo, usare piante perenni e annuali con sfumature simili senza dubbio impreziosisce il nostro giardino con tocchi raffinati. Scegliamo invece i colori caldi, il rosso, l’arancio e il giallo se vogliamo invece atmosfere calde, vivaci, vibranti, eccitanti che trasmettono energia e allegria. Toni freddi, azzurro, blu, violetto inducono alla meditazione e infondono calma e tranquillità.

Se i colori sono simili (condividono qualche pigmento e si trovano vicini sulla ruota dei colori) formano un’armonia (rosso e arancio, giallo e verde, blu e violetto); se invece sono complementari (opposti sulla ruota dei colori: uno sarà freddo e l’altro caldo) formano un contrasto, tanto più vivido quanto più opposti sono i colori (rosso e verde, blu e arancio, giallo e viola). Se temete che due colori caldi possano rivelarsi troppo forti, “diluiteli” con fogliame grigio che equilibra la composizione, mentre uno schema pastello può guadagnare forza da un colore acceso in armonia con i principali. Per migliori risultati limitatevi inizialmente ad associare due colori, preferibilmente complementari (rosso e verde, blu e arancio, giallo e viola) o loro sfumature, usando il bianco o crema come terza tinta per integrarli, se necessario.

Nelle scelte cromatiche, non esagerate con la varietà e create ampie macchie della stessa tinta. Tenete però sempre conto dei diversi effetti: i colori caldi hanno un impatto più forte di quelli freddi, quindi piccole pennellate di rosso o arancio possono risultare sufficienti, mentre serviranno grandi masse di fiori blu o azzurro.

fonte: giardinaggioweb.net

Commenta l'articolo