il giardino della biodiversità

di

E’ al via un progetto per l’ampliamento dell’Orto Botanico dell’Università di Padova, con una nuova superficie di 15 mila mq chiamata Il Giardino della Biodiversità.

biodiversità
L’Orto Botanico di Padova, nato nel lontano 1545, è un fiore all’occhiello per l’intera Nazione e un modello di riferimento per gli Orti botanici Europei. Con le sue seimila specie vegetali, nel 1997 è stato dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’umanità. Recentemente il New York Botanical Garden, nell’ambito della Mostra Wild Medicine, tenutasi nelle serre vittoriane dell’Haupt Conservatory fino al 18 settembre scorso, ha voluto dedicare la sezione “The Italian Renaissance garden” all’Orto Botanico di Padova, facendolo ricostruire, seppur in misure ridotte, dal famoso architetto paesaggista Jorge Sanchez.
Il progetto del Giardino della Biodiversità è firmato dall’architetto Giorgio Strappazzon dello studio VS associati, che si è aggiudicato nel 2005 il concorso internazionale per la progettazione bandito dall’Università. L’ampliamento è in fase di attuazione e sarà completato entro l’estate del 2014.
Il Giardino della Biodiversità prenderà forma in una grande teca di vetro lunga circa 100 metri e alta dai 18 ai 15, che illustrerà un’ideale sezione del globo, dall’equatore degradando verso i poli. Il Giardino ospiterà 1.300 specie vegetali diverse ripartite in cinque serre che simuleranno le condizioni climatiche dei biomi portando i visitatori a compiere un ideale viaggio attraverso la foresta pluviale tropicale, la foresta tropicale subumida e savana, il clima temperato e mediterraneo, il clima arido, la tundra artica, tundra alpina e antartide.

Commenta l'articolo