Le bacche di Goji

di

bacche goji

Originarie da una regione dell’Anatolia meridionale si tratta di bacche derivate da specie del genere Solanaceae. Il nome goji è stato creato nel 1973 dall’etnobotanico nord-americano Bradley Dobos. Queste bacche rosse crescono spontaneamente nelle valli himalayane, della Mongolia, del Tibet e nelle province della Cina dello Xinjiang e del Ningxia. Vengono coltivate da migliaia di anni e sono considerate un elemento essenziale nella medicina tradizionale cinese e sono anche chiamate bacche della longevità.
Secondo le riviste scientifiche, le bacche di Goji insieme ad una corretta alimentazione, uno stile di vita sano ed attività fisica, possono essere paragonate a una vera e propria medicina apportando numerosi benefici tra i quali:

- avere effetti antiossidanti (vitamine E)
- aumentare i livelli di energia, ridurre il senso di fatica e migliorare la ripresa dopo uno sforzo ( rame, ferro, fosforo, manganese, cromo)
- aumentare il benessere psicofisico (potassio)
- avere proprietà antinfiammatorie (vitamine C)
- stimolare il sistema immunitario (flavonoidi)
migliorare la funzionalità intestinale (vitamine B)
- migliorare il sonno
- migliorare la memoria
- agire contro le allergie
- regolarizzare i livelli dello zucchero nel sangue
- stimolare il metabolismo (zinco)
- ridurre i livelli di colesterolo ematico
- avere effetti benefici sulla vista (carotenoidi)
- proteggere la pelle dagli effetti dannosi dei raggi UV
- avere azione preventiva nella degenerazione cellulare

1 commento

  1. Alessandro scrive:

    Bellissimo articolo!
    Per avere ancora più informazioni e cercare di scoprire tutta la verità sulle bacche di goji, date un’occhiata alla nostra inchiesta:
    http://supercibo.com/bacche-di-goji-frodi-leggende-verita/

Commenta l'articolo