I colori del Natale: l’agrifoglio

di

Il verde lucido dell’agrifoglio, il fresco bianco dell’elleboro, il rosso della stella di Natale: il clima festoso di fine anno è allietato dai colori di queste tre piante generose e di facile coltivazione, ideali per un regalo a tutti gradito, anche perché considerate porta fortuna.

Scopriamo insieme l’agrifoglio!

agrifoglio.

Ilex aquifolium è il nome scientifico, pianta sempreverde, spontanea nel territorio italiano. Oggi esistono varietà senza spine, altre molto pungenti, con foglie di colore verde, bruno o variegate in bianco o in giallo. Esistono agrifogli senza frutti e altri dalla ricca produzione di bacche rosse molto decorative. Regalare questa pianta rappresenta un augurio di lunga vita. L’agrifoglio è un genere dioico, ci sono quindi esemplari maschi e altri femmina; solo questi ultimi producono piccoli fiori bianchi che poi maturano in bacche rosse.

La coltivazione è molto semplice, si tratta di una pianta che resiste bene al freddo, al caldo e all’ombra. In vaso si sviluppa più lentamente prestandosi ad abbellire un terrazzo o piccoli spazi. Buona norma è rinvasarlo in primavera, utilizzando un contenitore piuttosto grande. In casa, l’agrifoglio può vivere per breve tempo, in piena luce e in ambienti non troppo caldi; dopo le feste è bene spostare il vaso all’esterno. Si concima con prodotti organici in primavera, da marzo a maggio e la potatura si limita alla pulizia e all’occasionale riordino della chioma.

Restate con noi per scoprire le altre piante che caratterizzano questo periodo e i loro colori!!!!

Commenta l'articolo