Il giardino d’inverno

di

Anche se l’inverno è una stagione un po’ ferma e i colori non sono quelli splendenti e vivaci della primavera, ci sono fiori e piante che vanno controcorrente, accettano la sfida e fioriscono! Ecco, su queste essenze bisogna puntare per avere un giardino d’inverno rigoglioso che non ci faccia rimpiangere la primavera.

bucaneveee

Il rododendro ad esempio, è una pianta che fiorisce tutto l’anno, con una fioritura simile a quella della rosa che le fa prendere il nome di rosa delle Alpi.

La viola è audace, quella cornuta fiorisce anche con il freddo e lo stesso carattere forte e coraggioso lo si trova nell’erica, pianta perenne che, proprio perché sempre colorata viene usata per decorare vasi e giardini in modo che non siano desolati quando il freddo impera.

Chiamandosi “gelsomino invernale”, il gelsomino giallo è un altro dei protagonisti in questa stagione mentre  l’elleboro contribuisce con altri colori: bianco, rosa, color porpora.

In un giardino invernale con i fiocchi, non può mancare il bucaneve chiamato anche “stella del mattino”.

E chi l’ha detto che anche gli ortaggi non possano fare la loro bella figura?

Ci sono molte specie che crescono senza problemi anche con il freddo, da seminare tra gennaio e febbraio ottenendo così anche un angolo di giardino capace di produrre cibo.

Partiamo dalla lattuga, consigliata in tutte le sue varietà, anche le cipolle vanno bene, basta riservare loro un terreno ricco non troppo sabbioso o argilloso.

A partire da novembre fino a febbraio- marzo possiamo piantare patate e piselli e le bietole che sono molto belle esteticamente oltre che buone da mangiare. Anche l’aglio può essere presente, basta interrare i bulbi a 4-5 cm di distanza e aspettare che germogliano. Non richiede molte attenzioni, occupa poco spazio ed è molto odoroso.

Commenta l'articolo