Il fiore dell’inverno

di

Le giornate iniziano anche se di poco ad allungarsi e passeggiando tra le piante si sente un buonissimo profumo!
Eccolo il calicanto!

Un profumo davvero deciso che attrae l’attenzione e ci fa sentire in primavera.

Di calicanto ne esistono diverse varietà:

- Calycanthus floridus (Calicanto estivo): albero originario dell’America settentrionale a chioma tondeggiante, raggiunge anche i 3 metri. Foglie grandi, acuminate. I fiori, rossi, sbocciano da giugno a settembre all’estremità dei rami.

- Calycanthus occidentalis: albero originario dell’America settentrionale. Raggiunge i 5 metri d’altezza ed i 3 metri di diametro. Foglie grandi, acuminate. I fiori, molto grandi, di colore rosso scuro, sbocciano da giugno ad agosto.

- Calycanthus fragrans (Chimonanthus praecox – Calicanto Invernale): albero originario della Cina, raggiunge i tre metri d’altezza. Fiori gialli profumati a fine inverno. Pianta rustica, predilige posizioni soleggiate. I suoi fiorellini sono numerosi, ma piccoli sulla pianta e di un color giallino, in cui è nascosto un cuore porpora, che non colpisce. Fiorisce tra dicembre e gennaio e ha praticamente l’esclusiva. Non teme infatti né freddo né gelo, soprattutto se può godere del poco tepore che offrono i raggi del sole in inverno.

calicanto

Il calicanto non ha bisogno di particolari cure, è perfetto come pianta ornamentale da giardino a bassa manutenzione. E sufficiente concimarlo solo nei primi 2-3 anni dalla messa a dimora, in autunno concime organico e irrigarlo periodicamente.
Neanche le potature dovranno essere frequenti: il calicanto è una pianta a lento accrescimento. Durante la potatura bisogna fare attenzione a tagliare solo i rami malati, secchi o spezzati.
Può essere associato a specie sempre verdi e a foglia caduca da fiore, come il corbezzolo o il melograno.

Nel linguaggio dei fori, il calicanto è simbolo di protezione e benevolenza. Fiorisce a temperature proibitive e per questo è associato alla forza, al coraggio e alla tenacia. I suoi piccoli fiori gialli, richiamano il sole che rinasce anche dopo il più lungo periodo di oscurità e ci incoraggiano a vedere positivo allontanando la negatività.

Commenta l'articolo